• Sostenibilità
  •  
  •  
FabioMariottini

La coscienza del limite

Nel 1972, un anno prima che scoppiasse la grande crisi petrolifera, venne data alle stampe una pubblicazione destinata a entrare nella storia: «I limiti dello sviluppo». Era il risultato del lavoro del Club di Roma, il gruppo di una trentina di studiosi convocati che esattamente 50 anni fa si domandavano quale sarebbe stato il futuro del pianeta. Oggi è evidente che il fallimento ecologico ed etico del vecchio sistema non è stato sufficiente a determinare una nuova prospettiva in tempi rapidi, ma è altrettanto chiaro che il vecchio sistema non può più funzionare mantenendone intatti i presupposti e, quindi, le basi strutturali. È necessario dunque un cambio radicale di rotta nel rapporto tra genere umano ed ecosistema.

Temi GiuliaNegri mar.
12 . 06 . 2018
GiuliaNegri

Un’impronta diversa

Siamo ormai abituati a sentirci dire che la carne bovina è tra i cibi che provocano maggior impatto ambientale, ma è davvero così? Una ricerca pubblicata su Science svela come non sia solo il tipo di alimento, ma come e dove è stato prodotto a influenzare le emissioni di gas serra e il consumo di suolo. I ricercatori danno anche possibili soluzioni per ridurre l’impronta che quello che mangiamo imprime sul Pianeta.

SalvatoreMarazzita

“Perché la crescita è lenta, ma la rovina è rapida”. Intervista a Ugo Bardi

Prende spunto da questa frase del filosofo romano Seneca la riflessione sviluppata da Ugo Bardi, docente presso l’Università di Firenze e delegato di ateneo per la sostenibilità, che si interroga secondo un’ottica multidisciplinare sul collasso nei sistemi complessi, dalle strutture meccaniche a intere civiltà umane, fino all’ecosistema planetario.

​​FrancescaBuoninconti

L’impronta della società globetrotter

Maldive, Polinesia, Hawaii. O ancora India, Cuba, Tailandia. Su fino a Capo Nord o giù fino in Patagonia. Viviamo in un’era in cui sembra essersi instillata nella società una sorta di frenesia del viaggio. Ma quanto costa all’ambiente tutto questo girovagare per il mondo? A calcolare l’impronta ecologica del turismo globale ci ha pensato un gruppo di ricercatori dell’Università di Sidney.

Temi GiuseppeNucera ven.
23 . 03 . 2018
GiuseppeNucera

Ghiacciai e climate change: nuove strategie per la gestione dell’acqua

Nella Giornata Mondiale dell'Acqua, celebrata il 22 marzo, l'Istat ha rivelato i dati della "crisi idrica" che caratterizza l'Italia: nel 2017, infatti, nei quattro principali bacini idrografici italiani (Po, Adige, Arno e Tevere) le portate medie annue hanno registrato una riduzione media complessiva circa del 40% rispetto alla media registrata nel trentennio 1981-2010. Per capire come gestire la risorsa acqua a partire dai ghiacciai e affrontare la crisi idrica causata dal climate change, abbiamo incontrato Daniele Bocchiola del Politecnico di Milano ed esperto di mountain hydrology and climate change.

I nostri collaboratori
 

Stefano Liberti

Giornalista e scrittore

Scopri
 

Fabio Mariottini

Direttore responsabile rivista micron

Scopri
 

Silvia Zamboni

Giornalista scientifica

Scopri
 

Marcello Turconi

Comunicazione della scienza

Scopri
 

Daniele Arghittu

Direttore L’Ora del Pellice

Scopri
 

Irene Sartoretti

Architetta

Scopri
 

Valentina Spasaro

Filosofia e comunicazione

Scopri
 

Michela Perrone

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Francesco Montesanti

Illustratore freelance

Scopri
 

Marco Cherin

Paleontologia dei Vertebrati

Scopri
 

Marco Boscolo

Giornalista scientifico

Scopri
 

Viola Bachini

Giornalista scientifica

Scopri
 

Cristina Da Rold

Giornalista scientifica

Scopri
 

Claudia Sorlini

Università degli Studi di Milano

Scopri
 

Valentina Daelli

Giornalista scientifica

Scopri
 

Bruno Arpaia

Giornalista e scrittore

Scopri
 

Pietro Greco

Giornalista e scrittore

Scopri
 

Vincenzo Balzani

Professore Ordinario dell'università di Bologna

Scopri
 

Grammenos Mastrojeni

Diplomatico italiano

Scopri
 

Daniela Gigante

Università degli studi di Perugia

Scopri
 

Claudio Marcantonini

Deputy Director, Florence School of Regulation

Scopri
 

Walter Ganapini

Direttore Generale Arpa Umbria

Scopri
 

Michele Bellone

Giornalista Scientifico

Scopri
 

Emanuela Traversini

Copywriter e giornalista

Scopri
 

Antonio Pergolizzi

Giornalista e saggista

Scopri
 

Cristiana Pulcinelli

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Giulia Negri

Comunicatrice della scienza

Scopri
 

Alessandra Cutrì

Linguistica italiana

Scopri
 

Dania Puggioni

Illustratrice e visual designer

Scopri
 

Daniele Ciri

Giornalista e videomaker

Scopri
 

Giuseppe Nucera

Videomaker e Comunicatore della Scienza

Scopri
 

Enrico Alleva

Istituto Superiore di Sanità e Presidente FISNA

Scopri
 

Telmo Pievani

Filosofo ed Evoluzionista

Scopri
 

Giovanna Dall'Ongaro

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Chiara Grasso

Etologia

Scopri
 

Salvatore Marazzita

Filosofia della Scienza

Scopri
 

Antonio Pilello

Comunicatore della Scienza

Scopri
 

Thomas Vaccari

Biologia Molecolare

Scopri
 

Simone Petralia

Giornalista Scientifico

Scopri
 

Giacomo Destro

Divulgatore scientifico e Data journalist

Scopri
 

Stefano Porciello

Relazioni internazionali e Studi europei

Scopri
 

Tina Simoniello

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Sara Mohammad Abdellatif

Comunicazione della scienza e neuroscienze

Scopri
 

Markos Charavgis

Ufficio Stampa Arpa Umbria

Scopri
 

Romualdo Gianoli

Giornalista Scientifico

Scopri
 

Giulia Annovi

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Simona Re

Giornalista Scientifica

Scopri
 

Liliana Cori

Istituto di Fisiologia Clinica del CNR a Pisa

Scopri
 

Neva Chieregato

Illustratrice e visualiser

Scopri
 

Stefano Pisani

Giornalista Scientifico

Scopri
 

Gianni Fochi

Chimica / Comunicazione della scienza

Scopri
 

Gwendaline Giusy Provenzani

Biologia marina

Scopri
 

Irene Sciurpa

Filosofia / Diritti umani

Scopri

La rivista Micron